pad thai ricetta originale Bangkok

Pad Thai. Vivendo a Londra, paradiso delle cucine etniche, mi è capitato più e più volte di imbattermi in questo piatto davvero delizioso. Degli amici di provenienza tailandese mi hanno raccontato che il ผัดไทยกุ้งสด (Pad Thai) è uno dei principali street food che si trovano a Bangkok. E che proprio a Bangkok i baracchini di strada arrivano a proportene moltissime e gustosissime varianti.

Il vero Pad Thai ha una consistenza asciutta e leggera e ti lascia, al palato, un mix di sapori molto ricco. Ma al tempo stesso fresco. Non a caso uno degli ingredienti principali è il profumatissimo lime, che io adoro usare in diverse preparazioni casalinghe.

pad thai ricetta originale Bangkok

Il Pad Thai può essere un ottimo piatto veg, se a base di tofu o sostituendo la salsa di pesce con quella di soia. Un addizione di gamberi o pollo ne farà invece un piatto completo ed unico.

pad thai ricetta originale Bangkok

Per quanto riguarda il corredo calorico oscilla in base alla quantità e agli ingredienti.

Un piatto da 360 gr circa di Pad Thai con il pollo ha un ammontare di 380 calorie, 10 grammi di grassi e 15 grammi di proteine. Lo stesso quantitativo ma vegetariano con tofu si aggira sulle 350 calorie, 10 grammi di grassi e 8 grammi di proteine.

Ti propongo la ricetta tratta da thaitable.com che è quella originale dello street food di Bangkok. E che ho sperimentato con gran successo qualche sera fa a casa 😉

Pad Thai – Ingredienti per 2/3 persone

  • 1/2 pacco di rice noodles
  • 1/3 tazza di germogli di soia (considera una mezza confezione, ma è facoltativo)
  • 1/2 banana flower (facoltativo)
  • 1/2 tazza erba cipollina (facoltativo)
  • 2 cucchiai olio di semi
  • 2 cucchiai di pasta di tamarindo (che puoi sostituire con di pasta di acciughe)
  • 2 cucchiai di zucchero bianco
  • 1 scalogno tritato
  • 1 cucchiaio di conserva di rapa (facoltativo)
  • 1/3 tazza di tofu in cubetti (circa 200gr)
  • 1/2 lime o uno intero a seconda del gusto
  • 2 cucchiai di arachidi (facoltativo)
  • 300 gr di gamberi (facoltativo)
  • pepe in grani
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino in polvere
  • 3 spicchi di aglio tritato
  • 4 cucchiaini di salsa di pesce o salsa di soia
  • uovo

Pad Thai – Preparazione 40 min totali

Metti a bagno in acqua tiepida o temperatura ambiente i noodles e dedicati agli altri ingredienti. Abbi cura di coprirli totalmente con l’acqua. Al momento di aggiungerli al wok non dovranno risultare molli, ma solo flessibili.

Taglia a julienne il tofu, sminuzza l’erba cipollina tenendone da parte un po’ per guarnire. Sciacqua i germogli e tienine da parte la metà. Trita aglio e scalogno insieme.

Metti il wok ( o una padella simile) su fuoco vivace con l’olio. Salta le arachidi fino a che non siano tostate, quindi toglile e mettile da parte. Aggiungi scalogno, aglio, conserva di rapa e tofu e falli andare fino a che non iniziano a imbiondire. I noodles dovrebbero essere pronti all’uso. Scolali e aggiungili al wok. La cottura deve essere veloce per evitare che gli ingredienti si appiccichino. Aggiungi il tamarindo, lo zucchero, la salsa di pesce e il peperoncino. Il fuoco deve essere vivace. Nel caso vedessi troppo sugo nel wok in questo momento della preparazione aumenta il calore del fornello.

Crea un posticino per l’uovo scostando i noodles dal centro del wok. Rompilo e strapazzalo fino a quando è quasi cotto del tutto, Ricongiungi l’uovo ai noodles che intanto dovrebbero essere cotti al dente. Assaggiali, se così non fosse, aggiungi un po’ d’acqua. Quindi aggiungi i gamberi e lascia cuocere ancora. Aggiungi il pepe, parte dei germogli e dell’erba cipollina. Cuoci ancora un po’ e lascia amalgamare i sapori fino a che i noodles non risultino ben soffici, asciutti e saporiti.

È il momento di impiattare. Spargi sui noodles pepe e le arachidi che avrai intanto grossolanamente ridotto in granella. Decora con banana flower, uno spicchio di lime, i germogli e l’erba cipollina.

Sentirai che profumo e che sapore delizioso. Il lime spremuto sui noodles da quel tocco di freschezza che smorza l’intensità delle spezie. E il croccante dell’arachide rende l’insieme assolutamente perfetto.

Non ti resta che provare questo piatto per una cenetta a due un po’ esotica e… poi, se ti va, fammi sapere il tuo feedback nei commenti. 🙂

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *